Athame 34 – Trimestrale di Wicca, stregoneria e neopaganesimo

8,90

Athame è la prima rivista dedicata alla Wicca, alla stregoneria e al neopaganesimo. Una rivista trimestrale sia per chi si vuole avvicinare a questo mondo magico sia per chi vuole approfondirlo attraverso i suoi autori.

Esaurito

Categorie: ,

Descrizione

In questo Athame 34 attraverso la Wicca, la stregoneria e il neopagannesimo ci troveremo davanti ai misteri di un percorso iniziatico. Per lungo tempo spinti dalla moda New Age, si è pensato che l’iniziazione potesse venire attraverso un’esperienza individuale, anziché transpersonale. Peggio che l’iniziazione sia una sorta di attivazione di qualcosa, o di apertura di qualche fantomatico canale speciale.

Autocrazia

Ebbene l’iniziazione è esattamente il contrario. E iniziare a vedere il mondo con occhi diversi, è completamento di un percorso. Ma anche scoperta di una strada che conduce a una nuova meta. E’ un’esperienza transpersonale al di là del logos che non può essere banalizzata da elementi di autocrazia spirituale.

Illusione

Per molti anni alcuni libri più in cerca di numeri legati alle vendite che di spiritualità, hanno letteralmente illuso milioni di lettori relativamente al concetto di autoiniziazione, intrappolandoli di fatto in una dimensione esoterica distopica. Un  momento in cui si dovrebbe dare prova di sé davanti agli Déi, si è trasformato in una celebrazione egoica del proprio compiacimento. Un atto che è completamente e in tutti i sensi controiniziatico e che ha inventato un vocabolario vuoto e fatuo, utilizzando in maniera impropria parole come Wicca, Stregoneria, eclettismo, solitario.

Solitari

Ognuno sta solo sul cuore della terra ed è subito sera: riassumiamo così lo spirito dell’iniziato. Proprio nella solitudine e nell’isolamento comincia il cammino sul percorso iniziatico: questo isolamento è quello che viene riproposto all’iniziato che è cieco e solo con se stesso. Sarà la congrega a spezzare questa solitudine almeno temporaneamente, rispettando sempre l’autonomia dell’individuo e la sua libera volontà che è il cuore di senso dell’iniziazione di primo grado, dove si prende nelle mani il proprio stesso destino.

Sacerdoti

Non è un caso che questo numero sia stato scritto da sacerdoti e sacerdotesse, sciamane e sciamani che sono passati attraverso la loro solitudine per approdare alla dimensione del gruppo, persone di comprovata esperienza che dedicano parte della loro vita a diffondere lo spirito della dimensione sacra agli altri, compiendo quel passo fondamentale che ci conduce dalla libertà al servizio.

Tradizioni

In questo numero di Athame ci concentreremo sul come arrivare all’iniziazione, con un occhio particolare per le realtà italiane. Vedremo allora come le diverse tradizioni intendono l’iniziazione. Come è possibile avvicinarsi e cominciare il percorso, con quali criteri possiamo scegliere una tradizione piuttosto che un’altra, come si svolge il training prima dell’iniziazione.

Percorsi

Scelte pratiche che presuppongono una diversa interpretazione dei principi della Wicca, ma anche altri percorsi neopagani hanno forme di iniziazione. Vedremo allora lo sciamanesimo, il druidismo, la Fellowship of Isis, la wicca tradizionale e quella più progressista. Racconteremo come si svolgevano i riti iniziatici dell’antichità, nei misteri orfici ed eleusini, scoprendo notevoli e numerose affinità con i riti contemporanei.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Athame 34 – Trimestrale di Wicca, stregoneria e neopaganesimo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please type the characters of this captcha image in the input box

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input